Aristide Gattavecchia

Aristide Gattavecchia (1907-1994) è stato un noto pittore e scultore del ‘900. L’artista visse le guerre mondiali, la terza rivoluzione industriale, l’esordio del consumismo e il boom economico italiano degli anni ‘60, tutti cambiamenti che mutarono repentinamente le consuetudini sociali. La riflessione sull’alienazione dell’uomo, sulle brutture della guerra, sull’incomunicabilità, la discriminazione e il consumismo sono stati i temi centrali della sua produzione. Fu un uomo pieno di passioni ed entusiasmo, ravvivato dall’intento di spronare i suoi contemporanei al pensiero individuale. Aristide Gattavecchia ambiva a risvegliare l’uomo dal torpore dell’uniformità emanando un messaggio che invitasse ad essere coraggiosi, liberi e audaci. Colto e sensibile alle avanguardie a lui coeve, mantenne una sua cifra stilistica identitaria. Le sue sono opere suscitano emozioni intense di sgomento, di insofferenza, di un male di vivere trasmesso attraverso un linguaggio contemporaneamente arcaico ed attuale.

SITOFACEBOOK

Guarda l’intervista di Leonarda al nipote dell’artista!

Visualizzazione del risultato

X