Gentilia Conti

Gentilia Conti è nata a Parma nel 1955. Sin da piccola ha mostrato una forte inclinazione per il disegno, sperimentando le tecniche ad acquerello, matita, china e carboncino. Artista autodidatta, i suoi lavori sono caratterizzati da un’immediatezza che trasforma stati d’animo ed emozioni in forme tangibili. Durante i lunghi periodi della pandemia, si è dedicata alla ricerca e alla sperimentazione della tecnica Hirameki (letteralmente “lampo d’ispirazione”), una pratica giapponese basata sulla scintilla dell’interpretazione fulminea: la fantasia e la creatività sono l’elemento fondamentale attraverso cui, a partire da macchie di colore lasciato in libertà e con l’aggiunta di qualche linea disegnata a penna, l’autore è in grado di individuare ed enfatizzare le forme spontaneamente generate. Secondo questo metodo, Gentilia Conti ha trovato il modo di viaggiare con l’immaginazione e raggiungere una libertà totale, in cui coinvolge anche gli spettatori. Solo recentemente ha iniziato ad esporre le proprie opere, dando giusta visibilità e divulgazione ad una produzione variopinta e ispiratrice. Ha preso parte ad esposizioni ed eventi nazionali ed internazionali attraverso cui ha ottenuto il plauso del pubblico e della critica, ed è stata pubblicata su riviste e cataloghi di rilievo nel settore artistico contemporaneo.

FACEBOOK, INSTAGRAM

Visualizzazione del risultato

X